CROSSROADS 2024 (3 marzo/13 luglio)jazz con  tanto Latin

Il festival Crossroads-jazz e altro in Emilia-Romagna festeggia la sua 25a edizione con un nuovo giro attorno al mondo delle musiche improvvisate (jazz e affini) dal 3 marzo al 13 luglio 2024: oltre 60 concerti, 400 musicisti tra cui grandi star italiane e internazionali (Enrico Rava, Paolo Fresu, Abdullah Ibrahim, Richard Galliano…) e di particolare soddisfazione per i nostri lettori la presenza di numerosi artisti delle Americhe del Sud, da Cuba all’Argentina al Brasile (Roberto Fonseca, Harold Lopez Nussa,Omar Sosa, Melingo, As Madalenas, Javier Girotto…).

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » blues, CD e DVD, live jazz, musica, soul

JAZZ CLASSIC, novità: ZODIAC SUITE di Aaron Diehl

29. novembre 2023 – 00:13No Comment
JAZZ CLASSIC, novità: ZODIAC SUITE di Aaron Diehl

L’album ZODIAC SUITE del pianista Aaron Diehl con il collettivo The Knights (Mack Avenue) è un riuscitissimo tributo alla leggendaria pianista, compositrice e arrangiatrice Mary Lou Williams (cognome preso dal primo marito John Williams, ma il suo vero nome era Mary Elfrieda Scruggs) e alla sua opera preferita.

 

Dalle sue intense collaborazioni con innovatori del jazz come Wynton Marsalis, Cécile McLorin Salvant e Benny Golson, ai lavori esplorativi nel regno classico con Philip Glass o la New York Philharmonic, alle registrazioni attuali come leader, Aaron Diehl eccolo con un nuovo viaggio musicale per l’etichetta Mark Avenue. Zodiac Suite è il titolo dell’album con il quale Diehl rende omaggio alla compositrice/arrangiatrice/pianista Mary Lou Williams (ma il suo vero nome era Mary Elfrieda Scruggs) riportando sotto i riflettori uno dei suoi lavori più importanti, Zodiac Suite.

Per questa rilettura Aaron Diehl ha voluto al suo fianco il collettivo orchestrale The Knights con ospiti speciali come Evan Christopher (clarinetto), Nicole Glover (sax tenore), Brandon Lee (tromba) e Mikaela Bennett (soprano). Chi è Diehl? Nato a Columbus, Ohio, Aaron inizia a studiare pianoforte classico all’età di 7 anni, mentre l’interesse per il jazz avviene da adolescente durante la sua frequentazione dell’Interlochen Arts Camp rapito dallo swing sbalorditivo e virtuosistico di Oscar Peterson e Art Tatum. A 17 anni era finalista al concorso Jazz at Lincoln Center Essentially Ellington e quell’esperienza lo portò poi in tournée in Europa con il Wynton Marsalis Septet, da lì fama più ampia e un contratto con la Mack Avenue Records . Attraverso il suo ruolo di direttore musicale e pianista per la visionaria cantante Cécile McLorin Salvant, Diehl divenne contemporaneamente un solista molto richiesto da ensemble classici tra cui la New York Philharmonic, la Cleveland Orchestra e la L.A. Philharmonic. Presentata per la prima volta nel 1945, Zodiac Suite rappresenta un punto di riferimento nella combinazione di jazz e musica classica. “Mary Lou Williams si è evoluta e cambiata nel tempo – afferma Diehl – e ha vissuto parte significativa dello sviluppo della musica del XX secolo, ma  sempre mantenendo intatte  le sue. Le radici erano sempre lì. Spero che questo album incoraggi le persone a indagare di più la  musica di Mary Lou Williams e io cerco, quando possibile, di dare un piccolo contributo per celebrare non solo la musica di Mary Lou Williams trattandosi di un’ artista geniale ma per continuare a difendere e a valorizzare la loro musica verso le generazioni a venire”.

Escribe tu comentario!