Paradiso Jazz 2024 / Note sul Christian McBride New Quintet

Bellissimo pubblico, attento, bellissima atmosfera, popolare, per un’altra magnifica e affollatissima data del Paradiso Jazz 2024 quella di lunedì 22 aprile con il formidabile jazz transtilistico e avveniristico del Christian McBride New Quintet

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » CD e DVD, libri/cDVD, live jazz

JAZZ “planetario” in ESCAPE di Laviano-Martino-Scrignoli

3. gennaio 2024 – 16:53No Comment
JAZZ “planetario” in ESCAPE di Laviano-Martino-Scrignoli

Escape” è il titolo del bellissimo album pubblicato nelle ultime settimane del 2023 dall’etichetta maarchigiana Notami Jazz e firmato dall’affiatatissimo trio equilatero del batterista Alfredo Laviano, del sassofonista Giulio Martino e del chitarrista Valerio Scrignoli. Nove piacevolissime tracce per un melting pot rileggendo in modo insolito opere jazz, etno, rock e pop di grandi artisti come Coltrane, Monk, Bley, Lennon e McCartney.

Spesso mi succede di ascoltare i cd nuovi durante spostamenti in auto ma senza prestare attenzione alle note di presentazione, alle formazioni e ai brani. E così è andata anche con Escape (Notami Jazz) attratto soprattutto a un certo punto dal drumming insolito, apertissimo,  che aveva un certo non so che di originalità e qualcosa di già conosciuto. Una capacità di colorare ritmicamente e melodicamente con arte e senza sbavature i nove brani che si sono susseguiti, alcuni dei quali pietre miliari delle musiche del Novecento. Giunto a destinazione ho avuto la conferma che quel beat  era opera di Alfredo Laviano, artista che ho ascoltato live sono un paio di volte alcuni anni fa ma la cui originalità si è ritagliata uno spazio nella mia memoria di ascolti.  Poca’anzi parlavo di insolito drumming, come davvero insolito è il trio (senza basso)  con queste triangolazioni paritetiche di Giulio Martino (sassofoni), Valerio Scrignoli (chitarre) e il già citato Laviano. Insolito e rischioso  poi il cimentarsi con le musiche di giganti del jazz (Thelonious Monk, John Coltrane e Carla Bley), del pop-rock (John Lennon, Paul McCartney, Sammy Fain). I tre musicisti nostrani con  straordinario lirismo hanno saputo ridare vigore e in maniera originale  e con atmosfere accattivanti, ricche di nuovi colori a delle composizioni immortali come Ask me now, Naima, Misterioso, Ida Lupino, Come Together o Norwegian wood, Lucy In The Sky With Diamonds e Alice In Wonderland, brano quest’ultimo che apre il cammino di questo progetto libertario, planetario, fantasioso, immaginifico, a partire dalla copertina del batterista pittore Alfredo Laviano. Trio da seguire e disco da non perdere! (gfg)

 

Escribe tu comentario!