CROSSROADS 2024 (3 marzo/13 luglio)jazz con  tanto Latin

Il festival Crossroads-jazz e altro in Emilia-Romagna festeggia la sua 25a edizione con un nuovo giro attorno al mondo delle musiche improvvisate (jazz e affini) dal 3 marzo al 13 luglio 2024: oltre 60 concerti, 400 musicisti tra cui grandi star italiane e internazionali (Enrico Rava, Paolo Fresu, Abdullah Ibrahim, Richard Galliano…) e di particolare soddisfazione per i nostri lettori la presenza di numerosi artisti delle Americhe del Sud, da Cuba all’Argentina al Brasile (Roberto Fonseca, Harold Lopez Nussa,Omar Sosa, Melingo, As Madalenas, Javier Girotto…).

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » cultura e tradizioni, latin jazz, musica, Son, teatro

Cuba a Bologna: OMAR SOSA, organo e Corpi Vibranti

23. ottobre 2013 – 22:54No Comment
Cuba a Bologna: OMAR SOSA, organo e Corpi Vibranti

Omar Sosa si esibirà con l’organo nella splendida cornice dell’Oratorio di San Filippo Neri di Bologna (via Manzoni 5), Venerdì 25 ottobre, ore 21 con lo spettacolo Corpi Vibranti inserito nella rassegna L’Organo dialogante. Protagonisti la Compagnia Deja Donne, con l’improvvisazione del musicista cubano e la coreografia di Simone Sandroni. Attenzione: sono esauriti i Posti prenotabili online sul sito Fondazione del Monte. Info 051225128

L’organo esce dal suo splendido isolamento per incontrare altre forme d’arte e spettacolo, riempiendo di suono e di immagini il contesto che lo accoglie. Un incontro inconsueto tra organo e danza, una jam session tra il pianista, compositore nato  quarantotto anni fa a Camaguey (Cuba) e da una decina residente a Barcellona, capace di mixare jazz, son montuno, musica classica ed elettronica e giovani danzatori, guidati da un coreografo di fama internazionale. Una creazione originale prodotta appositamente per valorizzare lo strumento ricostruito in Oratorio.

Per coloro che da tempo seguono il percorso di Omar Sosa sanno della sua versatilità. Tuttavia questo appuntamento felsineo costituisce  una assoluta novità. Poichè il musicista che da tempo ha valicato gli schemi del afrocuban jazz per incontrare le musiche del mondo, etniche o moderne, non risulta avesse ancora affrontato con tale dimensione il mondo organistico.

Escribe tu comentario!