CROSSROADS 2024 (3 marzo/13 luglio)jazz con  tanto Latin

Il festival Crossroads-jazz e altro in Emilia-Romagna festeggia la sua 25a edizione con un nuovo giro attorno al mondo delle musiche improvvisate (jazz e affini) dal 3 marzo al 13 luglio 2024: oltre 60 concerti, 400 musicisti tra cui grandi star italiane e internazionali (Enrico Rava, Paolo Fresu, Abdullah Ibrahim, Richard Galliano…) e di particolare soddisfazione per i nostri lettori la presenza di numerosi artisti delle Americhe del Sud, da Cuba all’Argentina al Brasile (Roberto Fonseca, Harold Lopez Nussa,Omar Sosa, Melingo, As Madalenas, Javier Girotto…).

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » blues, latin jazz, live jazz, musica, soul, Stati Uniti, World music

New Conversations – Vicenza Jazz, dal 10 al 20 maggio 2023

3. maggio 2023 – 20:43No Comment
New Conversations – Vicenza Jazz, dal 10 al 20 maggio 2023

Black music in rosa ( ma non solo) nel festival vicentino New Conversations – Vicenza Jazz. Dal 10 al 20 maggio 2023: sotto il titolo “The Other Side, l’altra metà del jazz”, sarà un composito omaggio al mondo femminile nel jazz con le americane Nicole Mitchell, Myra MelfordRachel Eckroth, la pianista greca Tania Giannouli, le francesi Anne Paceo (foto) e Joëlle Léandre, e molte italiane a iniziare da Zoe Pia.

La black music si tinge di rosa nell’edizione 2023 del festival New Conversations – Vicenza Jazz. Dal 10 al 20 maggio la kermesse vicentina, sotto il titolo “The Other Side, l’altra metà del jazz”, sarà un composito omaggio al mondo femminile nel jazz, con la presenza di artiste significative sia nazionali che internazionali, soprattutto delle ultime generazioni: le americane Nicole Mitchell, Myra Melford e Rachel Eckroth, la pianista greca Tania Giannouli, le francesi Anne Paceo e Joëlle Léandre, molte italiane a iniziare da Zoe Pia. Negli oltre cento concerti del programma artistico ideato da Riccardo Brazzale ci saranno, naturalmente, anche grandi presenze maschili: Abdullah Ibrahim, Jan Garbarek in quartetto con Trilok Gurtu, Marc Ribot, Donny McCaslin, Hamid Drake, il quartetto di Fabrizio Bosso e Rosario Giuliani, il duo di Danilo Rea e Michel Godard.

Come sempre a Vicenza Jazz, i concerti non si limiteranno ai teatri, diffondendosi in tutta la città, dai locali ai palazzi antichi, le chiese, i musei, i cinema, le librerie, le vie e le piazze del centro storico.

Il festival New Conversations – Vicenza Jazz 2023 è promosso dal Comune di Vicenza in collaborazione con la Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza, in coproduzione con Trivellato Mercedes Benz, con AGSM AIM come sponsor principale e Acqua Recoaro come sponsor tecnico.

 

Grandi star tra oriente e occidente, passato e futuro

 

Incastonati nelle rigogliosa rappresentanza femminile, troveranno spazio alcuni momenti a dir poco salienti con jazzisti capaci di performance memorabili.

Il sassofonista Jan Garbarek (foto) è il creatore di una personale visione lirica, ricca di ‘sentimento’ nordico, che si abbina in maniera singolare agli spunti world del percussionista indiano Trilok Gurtu, ospite d’onore della band del sassofonista norvegese (il 16, Teatro Comunale).

La serata del 18, al Comunale, sarà ricca di contrasti: in apertura le improvvisazioni hi-tech del sassofonista Donny McCaslin, il cui quartetto deriva dall’ultima band di David Bowie, quella ascoltata su Blackstar, punto di riferimento per l’ispirazione tra jazz ed elettronica; si cambia registro, nel secondo set, con il quartetto “The Connection” co-diretto dal trombettista Fabrizio Bosso e dal sassofonista Rosario Giuliani, due solisti di spicco del jazz italiano fautori di un sound verace dalla marcata connotazione ritmica.

Abdullah Ibrahim (foto), uno dei mostri sacri del piano jazz moderno, alla soglia dei novant’anni, si esibirà in solo il 19 (all’Olimpico): un’occasione a suo modo unica per assaporare ancora una volta la sua sintesi altamente suggestiva tra le radici africane ed echi del free storico americano.

 

The Other Side, l’altra metà del jazz

La rappresentanza jazzistica femminile invitata a Vicenza Jazz 2023 è geograficamente cosmopolita e artisticamente variegata.

Il 15 maggio, al Teatro Comunale, in un doppio set, si succederanno il trio della pianista greca Tania Giannouli, capace di una varietà linguistica ad alto tasso di libera improvvisazione, e il quartetto della batterista francese Anne Paceo, formazione dal notevole impatto visivo che dà vita a un moderno spiritual jazz. Il 17 al Teatro Olimpico si ascolterà il Tiger Trio, ovvero la flautista Nicole Mitchell, la contrabbassista Joëlle Léandre e la pianista Myra Melford: l’arte della composizione istantanea portata al massimo livello di interplay. La serata prevede anche un set iniziale con il raffinato duo formato da Michel Godard e Danilo Rea: un omaggio a Puccini (tra rivisitazioni operistiche e brani originali ‘alla maniera di’) dall’insolita strumentazione tuba-pianoforte.

Di grande rilievo anche la serata del 20 maggio al Teatro Comunale, aperta dalla pianista Rachel Eckroth, che immerge in un bagno di elettronica l’intera storia del jazz, e completata da un tributo ad Alice Coltrane firmato dal batterista Hamid Drake con una formazione piena di talenti.

La giovane clarinettista sarda Zoe Pia sarà protagonista, assieme ai Tenores di Orosei, dell’iconico concerto di mezzanotte al Cimitero Maggiore (il 19).

Il jazz entra anche in rapporto con altre dimensioni artistiche: con la poesia nell’Elogio dei sogni, un tributo a Wisława Szymborska con la recitazione di Michele Silvestrini e Carlo Morena al pianoforte (il 12, Gallerie d’Italia, Palazzo Leoni Montanari), e ancora in “Mito”, con letture musicate da Zoe Pia e la pianista Cettina Donato (il 13, Gallerie d’Italia, Palazzo Leoni Montanari); con la letteratura in “Note sui Sillabari”, ispirato dagli scritti di Goffredo Parise, con Patricia Zanco e il Marcello Tonolo Trio (il 13, Odeo del Teatro Olimpico); con la coreutica nell’incontro tra il pianista Simone Graziano e la danzatrice Claudia Caldarano (il 14, Pinacoteca Civica, Palazzo Chiericati).

 

Ritorno in piazza

Messo fuori gioco dalla pandemia, il tradizionale concerto gratuito in Piazza dei Signori torna quest’anno a illuminare il primo weekend del festival, grazie allo specifico contributo di AGSM-AIM. Sabato 13 maggio, direttamente dal Salento, la celeberrima Orchestra Popolare “La Notte della Taranta” sbarcherà a Vicenza, con tutto il suo corteo di ballerini posseduti, danzatori indiavolati e il necessario contorno di cantanti e musicisti impegnati a scatenare un’apoteosi della danza con sempre più vorticosi ritmi di pizzica, sino all’esorcismo finale. Una serata davvero gioiosa ed esuberante, che sarà come un ponte gettato tra la missione jazzistica del festival e un ascolto più immediato e di grande richiamo popolare.

 

Vicenza Jazz goes classic

Il jazz assorbe stimoli da qualunque altro genere, dalla popular music ai capolavori della classica. E proprio con quest’ultima il festival apre un canale diretto: il 14 maggio (in collaborazione con la Società del Quartetto di Vicenza) ospitando il duo pianistico di fama mondiale formato dalle sorelle Katia e Marielle Labèque, impegnate in musiche di Debussy, Ravel, Schubert, Bernstein; il 21 maggio, epilogo del festival, con il progetto “Seasons and Mid-Seasons” che affianca la violinista classica Sonig Tchakerian, il sassofonista jazz Pietro Tonolo e l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta (in collaborazione con le Settimane Musicali al Teatro Olimpico). Entrambe le serate si svolgeranno al Teatro Olimpico.

 

Olimpico Jazz Contest

Le prime due serate del festival ospiteranno la fase finale dell’Olimpico Jazz Contest, premio quest’anno dedicato ai chitarristi, promosso dalla Trivellato in partnership con Brutal Agency. Il 10 maggio all’Auditorium Fonato di Thiene si svolgeranno le semifinali della competizione; contestualmente si esibirà anche il quartetto Fin-Abate-Padoin-Patton, che, con la partecipazione di Pietro Tonolo come ospite speciale, presenterà il disco Il testamento dell’albero (con musiche inedite di Marco Birro, al cui ricordo è dedicata la serata).

L’11, al Teatro Comunale di Vicenza, la finale del concorso musicale lascerà poi spazio a un’esibizione in solo del chitarrista Marc Ribot, guru della scena avanguardistica downtown di New York grazie alle sue frequentazioni altolocate (Elvis Costello, Tom Waits…) e a una innata capacità di tenere l’ascoltatore col fiato sospeso in attesa del dipanarsi degli eventi sonori.

Anche il 12 sarà una serata di ‘preparazione’ all’abbuffata di live dei giorni successivi: al Teatro Astra andrà in scena la pièce teatrale Jitney di August Wilson: esperienze di vita afroamericana degli anni Settanta, in una cornice di ritmi e suoni jazz, blues e black folk, con un ricordo particolare per Nina Simone.

 

Jazz Café Trivellato

Il Jazz Café Trivellato è il punto di riferimento tra gli innumerevoli jazz club che animeranno le notti festivaliere, luogo di aggregazione per chi vive il jazz after hours. Quest’anno sarà allestito nel Giardino del Teatro Astra (e in caso di maltempo si sposterà all’interno del teatro stesso) e verrà inaugurato il 12 maggio dal quartetto MoiGea, due sax e due batterie lanciati in libere improvvisazioni. La programmazione prenderà poi una cadenza regolare dal 14 maggio, con concerti ogni sera sino alla fine del festival. Si ascolteranno il trio Mali Blues, che esplorerà le radici africane del blues (il 14); il quartetto del bassista Aldo Capasso, vincitore del Premio Brutal nell’ambito dell’Olimpico Jazz Contest 2022, seguito dalla ThelOrkestra, la big band della Scuola Thelonious di Vicenza, diretta da Ettore Martin in un omaggio a George Gershwin (il 15); l’UNLV Joe Williams Honors Trio, formazione che raccoglie studenti e docenti del dipartimento jazz dell’Università del Nevada – Las Vegas, tra i quali spiccano il pianista Dave Loeb e il sassofonista Adam Schroeder (il 16);

l’omaggio a Billie Holiday e Nina Simone dell’Indaco Trio, con la cantante Silvia Donati (il 17,  nella foto); la band della pianista e cantante Francesca Tandoi (il 18, con un ruolo di rilievo per il trombettista Gianluca Carollo); il trio di Noa Fort, cantante e pianista rappresentativa della sempre più nutrita e creativa schiera di musicisti israeliani di base a New York (il 19); la cantante pugliese Elena Paparusso, ‘pupilla’ di Maria Pia De Vito (il 20, in quintetto).

 

Proxima: giovani stelle a palazzo

Dopo la positiva esperienza della scorsa edizione, torna “Proxima: giovani stelle a palazzo”, la sezione dedicata ai giovani musicisti jazz realizzata in collaborazione con l’associazione culturale Bacàn e ospitata negli affascinanti spazi ipogei di Palazzo Thiene. Si ascolteranno il sestetto della cantante Valentina Fin (il 16), il quartetto della cantante Martina Ghibellini (il 17), il duo tra le ance di Mats-olof Gustafsson e Zoe Pia (il 18), il quartetto della cantante Giuditta Franco (il 19), la performance in solo, tra batteria, percussioni e live electronics, di Irene Bianco (il 20).

 

PROGRAMMA

(concerti principali)

 

Prologo: martedì 9 maggio

Cinema Odeon, ore 20:45

The Beat Bomb 

diretto da Ferdinando Vicentini Orgnani (ITA-ARG, 2022)

con le musiche di Paolo Fresu

Alla fine del film Riccardo Brazzale dialoga con il regista.

Proiezione in lingua originale con sottotitoli in italiano

 

Mercoledì 10 maggio

Auditorium Fonato di Thiene, ore 21

Semifinale Olimpico Jazz Contest

“Il testamento dell’albero” (con le musiche e in ricordo di Marco Birro)

Fin-Abate-Padoin-Patton Quartet

con la partecipazione di Pietro Tonolo (sax tenore), ospite speciale

Valentina Fin (voce), Marcello Abate (chitarra),

Matteo Padoin (contrabbasso), Daniele Patton (batteria)

Presentazione dell’omonimo cd (Caligola Records, 2023)

 

Cinema Araceli, ore 21

Sorry to Bother You
diretto da Boots Riley (USA, 2018)

The Wilson Project (ingresso libero)

Proiezione in lingua originale con sottotitoli in italiano

 

Giovedì 11 maggio

Teatro Comunale, ore 21

Finale Olimpico Jazz Contest

Marc Ribot solo

Marc Ribot (chitarra)

 

Venerdì 12 maggio

Gallerie d’Italia, Palazzo Leoni Montanari, ore 18
Vicenza Jazz & Poetry Vicenza presentano
Elogio dei sogni. Tributo a Wisława Szymborska (1923-2012)
con Michele Silvestrini (voce recitante)
e con Carlo Morena (pianoforte)
in collaborazione con TheArtsBox Vicenza

 

Teatro Astra, ore 20:15

Jitney

Dedicato a Nina Simone

di August Wilson
regia Renzo Carbonera
traduzione Angela Soldà
con Alessandra Arcangeli, Yonas Aregay, Maurizio Bousso, Germano Gentile, Aron Tewelde
Produzione La Piccionaia, con il sostegno del Consolato Generale USA di Milano
in collaborazione con August Wilson Legacy LLC, Università degli Studi di Padova – DiSLL Dipatrimento di Studi Linguistici e Letterari, University of Pittsburgh – European Studies Centre

 

Jazz Café Trivellato anteprima – Giardino del Teatro Astra, ore 22:15

MoiGea

Rita Brancato (batteria), Simone Buttarello (batteria),

Lorenzo Cucco (sax tenore), Fabio Pavan (sax baritono)

 

Sabato 13 maggio

Libreria Galla, ore 17

She, Coltrane. Paintings for Alice
Dipinti di Giorgia Catapano. Inaugurazione mostra (aperta sino al 28 maggio).

Riccardo Brazzale e Giovanna Grossato dialogano con l’artista

 

Odeo del Teatro Olimpico, ore 18:30

Patricia Zanco & Marcello Tonolo Trio in

Note sui Sillabari

di Vitaliano Trevisan da Goffredo Parise

Vicenza Jazz & Caligola Records per la giornata dei Musei

 

Piazza dei Signori, ore 21:30

Orchestra Popolare “La Notte della Taranta”

 

Gallerie d’Italia, Palazzo Leoni Montanari, ore 22:30

Zoe Pia & Cettina Donato

“Mito”

Zoe Pia (clarinetto, launeddas), Cettina Donato (pianoforte)

Poesie sul mito scelte e lette da Marco Fazzini

in collaborazione con TheArtsBox Vicenza

 

Domenica 14 maggio

Loggia del Capitaniato, ore 15-19

Thelonious School Bands 

I gruppi di musica d’insieme della Scuola Thelonious

 

Pinacoteca Civica, Palazzo Chiericati, ore 18

Simone Graziano & Claudia Caldarano

“PianoSoloCorpoSolo”

Simone Graziano (pianoforte), Claudia Caldarano (danza)

 

Teatro Olimpico, ore 21

Katia e Marielle Labèque duo pianistico

musiche di Debussy, Ravel, Schubert, Bernstein

in collaborazione con Società del Quartetto di Vicenza

 

AB23, ore 21:30

Anna Zago

“La signorina Margherita”

di Roberto Athayde

 

Jazz Café Trivellato – Giardino del Teatro Astra, ore 22:15

Mali Blues

Dimitri Grechi Espinoza (sax tenore), Gabrio Baldacci (chitarra baritono),

Andrea Beninati (batteria, violoncello)

 

Lunedì 15 maggio

Teatro Comunale, ore 21

Tania Giannouli Trio

Tania Giannouli (pianoforte), Andreas Polyzogopoulos (tromba), Kyriakos Tapakis (oud)

 

ANNE PACEO
Paris 2021

Anne Paceo

“Shamanes”

Anne Paceo (batteria, voce), Isabel Sörling (voce),

Christophe Panzani (sax, clarinetto), Tony Paeleman (piano elettrico, pianoforte, basso synth)

 

 

esclusiva italiana

 

Jazz Café Trivellato – Giardino del Teatro Astra, ore 22

Aldo Capasso Quartet – OJC Premio Brutal 2022

Aldo Capasso (basso, live electronics), Guido Della Gatta (chitarra),
Ergio Valente (pianoforte), Marco Fazzari (batteria)

ThelOrkestra. Big Band della Scuola Thelonious di Vicenza

diretta da Ettore Martin

“Omaggio a George Gershwin”

Enrico Spiller (sax soprano), Matteo Riato, Andrea Rigatti (sax alto),

Matteo Milite, Pierpaolo Scettri, Gianfranco Barbieri (sax tenore),

Mauro Lovato (sax baritono), Massimo Fracasso, Andrea Sottani (tromba),

Giuliano Ongaro (trombone), Costantino Angelilli (chitarra),

Paolo Bottacin, Gabriele Capitanio (pianoforte), Damiano Marin (contrabbasso),

Rita Brancato (batteria), Janetta Ledell (voce)

 

Martedì 16 maggio

“Proxima: giovani stelle a palazzo” – Palazzo Thiene, spazi ipogei, ore 18

Valentina Fin

“Cohors”

Valentina Fin (voce), Federico Pierantoni (trombone), Marcello Abate (chitarra),

Luca Cescotti (viola da gamba), Marco Centasso (contrabbasso), Marco Luparia (percussioni)

 

Teatro Comunale, ore 21

Jan Garbarek Quartet feat. Trilok Gurtu

Jan Garbarek (sax), Rainer Brüninghaus (pianoforte), Yuri Daniel (basso),

Trilok Gurtu (percussioni)

 

Jazz Café Trivellato – Giardino del Teatro Astra, ore 22:15

UNLV Joe Williams Honors Trio

with faculty guest artists Dave Loeb & Adam Schroeder

Adam Schroeder (sax baritono), Dave Loeb (pianoforte), Micah Smith (pianoforte),

Ed Lacala (contrabbasso), Andres Montero (batteria)

 

Mercoledì 17 maggio

“Proxima: giovani stelle a palazzo” – Palazzo Thiene, spazi ipogei, ore 18

Martina Ghibellini

“Ndovu”

Martina Ghibellini (voce), Luca Scardovelli (chitarra),

Dario Ponara (vibrafono), Silvano Martinelli (batteria)

 

Teatro Olimpico, ore 21

Michel Godard & Danilo Rea

“La finestra di Puccini”

Michel Godard (bassotuba, serpentone), Danilo Rea (pianoforte)

Tiger Trio (Nicole Mitchell, Joëlle Léandre, Myra Melford)

Nicole Mitchell (flauto, voce), Joëlle Léandre (contrabbasso, voce), Myra Melford (pianoforte)

esclusiva italiana

 

Jazz Café Trivellato – Giardino del Teatro Astra, ore 22:15

Indaco Trio

“D’amore e d’orgoglio”
Dedicato a Billie Holiday & Nina Simone

Silvia Donati (voce), Francesca Bertazzo Hart (chitarra), Camilla Missio (contrabbasso)

 

Giovedì 18 maggio

“Proxima: giovani stelle a palazzo” – Palazzo Thiene, spazi ipogei, ore 18

Zoe Pia & Mats-olof Gustafsson

“Rite”

Mats-olof Gustafsson (flauto, sassofoni, elettronica), Zoe Pia (clarinetto, launeddas)

 

Teatro Comunale, ore 21

Donny McCaslin Quartet

Donny McCaslin (sax tenore), Jason Lindner (tastiere),

Jonathan Maron (basso elettrico), Zach Danziger (batteria)

Fabrizio Bosso & Rosario Giuliani

“The Connection”

Fabrizio Bosso (tromba), Rosario Giuliani (sax contralto),

Alberto Gurrisi (organo Hammond), Marco Valeri (batteria)

 

Jazz Café Trivellato – Giardino del Teatro Astra, ore 22:15

Francesca Tandoi feat. Gianluca Carollo

Francesca Tandoi (voce, pianoforte), Gianluca Carollo (tromba),

Francesco Angiuli (contrabbasso), Mauro Beggio (batteria)

 

Venerdì 19 maggio

“Proxima: giovani stelle a palazzo” – Palazzo Thiene, spazi ipogei, ore 18

Giuditta Franco Quartet

“Trail of Dreams”

Giuditta Franco (voce), Igor Ambrosin (pianoforte),

Francesco Bordignon (contrabbasso), Francesco De Tuoni (batteria)

 

Teatro Olimpico, ore 21

Abdullah Ibrahim solo

Abdullah Ibrahim (pianoforte)

esclusiva europea

 

Jazz Café Trivellato – Giardino del Teatro Astra, ore 22:15

Noa Fort Trio

Noa Fort (voce, pianoforte), Leonor Falcon (viola), Oriol Roca (batteria)

 

Cimitero Maggiore, ore 24

Zoe Pia & Tenores di Orosei

 

Sabato 20 maggio

“Proxima: giovani stelle a palazzo” – Palazzo Thiene, spazi ipogei, ore 18

Irene Bianco

“Sussulti”

Irene Bianco (batteria, percussioni, live electronics)

 

Teatro Comunale, ore 21

Rachel Eckroth

“The Garden”

Rachel Eckroth (tastiere, pianoforte, voce),

Anna Butterss (basso, contrabbasso), John Hadfield (batteria)

Hamid Drake

“Turiya: Honoring Alice Coltrane”

Ndoho Ange (danza), Sheila Maurice Grey (tromba, voce), Jan Bang (elettronica),

Jamie Saft (pianoforte, tastiere), Pasquale Mirra (vibrafono), Bradley Jones (contrabbasso), Hamid Drake (batteria, percussioni, voce)

Jazz Café Trivellato – Giardino del Teatro Astra, ore 22:15

Elena Paparusso Quintet

Elena Paparusso (voce), Domenico Sanna (pianoforte), Francesco Poeti (chitarra),

Giuseppe Romagnoli (contrabbasso), Matteo Bultrini (batteria)

 

Domenica 21 maggio

Teatro Olimpico, ore 20:30

“Seasons and Mid-Seasons”

Sonig Tchakerian (violino) & Pietro Tonolo (sax)

Orchestra Regionale Filarmonia Veneta

in collaborazione con XXXII Settimane Musicali al Teatro Olimpico

 

***

 

Direzione artistica: Riccardo Brazzale

 

Ufficio Stampa: Daniele Cecchini

cell. 348 2350217 – e-mail: dancecchini@hotmail.com

 

Informazioni

Teatro Comunale di Vicenza

Viale Mazzini, 39 – Vicenza

tel. 0444 324442

vicenzajazz@tcvi.it – biglietteria@tcvi.it

www.vicenzajazz.org; www.tcvi.it

 

New Conversations – Vicenza Jazz può essere seguito anche sui canali social

facebook e instagram @vicenzajazz #vicenzajazz

 

Biglietti

Marc Ribot [11/05]; Tania Giannouli + Anne Paceo [15/05]

Intero: € 15 + d.p. | Over 65 e Under 30: € 10 + d.p.

 

Michel Godard & Danilo Rea + Tiger Trio [17/05]; Fabrizio Bosso-Rosario Giuliani + Donny McCaslin [18.05]; Hamid Drake + Rachel Eckroth [20/05]

Intero: € 20 + d.p. | Over 65 e Under 30: € 15 + d.p.

 

Katia e Marielle Labèque [14/05]; Jan Garbarek feat. Trilok Gurtu [16/05]; Abdullah Ibrahim [19/05]

Intero: € 25 + d.p. | Over 65 e Under 30: € 20 + d.p.

 

Simone Graziano & Claudia Caldarano [14/05]

Intero: € 10 + d.p. | Over 65 e Under 30: € 8 + d.p.

 

“Il testamento dell’albero” [10/05]; Zoe Pia & Tenores di Orosei [19/05]

Unico: € 8

 

Seasons and Mid-Seasons [21/05]

Gradinata centrale € 40 I gradinata laterale e platea € 21 I under 25 €10

(in vendita su www.settimanemusicali.eu)

 

Jitney di August Wilson [12/05]

Intero: € 15 | Over 65 e Under 30: € 13

(in vendita su www.piccionaia.org)

 

Jazz Café Trivellato – Giardino del Teatro Astra

ingresso € 5 (prima consumazione compresa)

 

Proxima

Unico: € 3

 

Riduzioni per Soci Touring Club: sconto del 10% sulle tariffe attive dei singoli biglietti

 

Abbonamenti

Abbonamento a 9 concerti:

Marc Ribot [11/05]; Simone Graziano & Claudia Caldarano [14/05]; Tania Giannouli + Anne Paceo [15/05]; Jan Garbarek feat. Trilok Gurtu [16/05]; Michel Godard & Danilo Rea + Tiger Trio [17/05]; Fabrizio Bosso-Rosario Giuliani + Donny McCaslin [18/05]; Abdullah Ibrahim [19/05]; Zoe Pia & Tenores di Orosei [19/05]; Hamid Drake + Rachel Eckroth [20/05]

Intero: € 121,50 | Over 65 e Under 30: € 94,50

 

Prevendite

Biglietteria del Teatro Comunale di Vicenza

tel. 0444 324442 – biglietteria@tcvi.it

 

online: www.tcvi.it e www.vicenzajazz.org

 

giorno del concerto: in biglietteria, da un’ora prima dell’inizio (senza diritto di prevendita)

 

Escribe tu comentario!