MUSICA JAZZ: Francisco Mela da Bayamo

Una delle numerose interviste di MUSICA JAZZ di febbraio 2020 è dedicata al batterista FRANCISCO MELA, cubano, nato a Bayamo ma cresciuto artisticamente tra Santiago de Cuba e L’Avana. E proprio nella capitale fu l’ultimo batterista del fantastico pianista Emiliano Salvador, che scomparve prematuramente nel 1992

continua...... »
musica

Arte

libri/cDVD

Viaggi

cultura e tradizioni

Home » Argentina, attualità, Caraibi, Cuba, cultura e tradizioni, Honduras, Stati Uniti, Uruguay, Venezuela

America Latina … in rassegna (5 maggio)

5. maggio 2015 – 16:13No Comment
America Latina … in rassegna (5 maggio)

Le notizie  selezionate per la rassegna di questa settimana parlano di Argentina, Cuba, Honduras, Stati Uniti, Uruguay e Venezuela.

Venezuela/ I batteri degli indios. Gli Yanomani dell’Amazzonia  venezuelana hanno più microrganismi di tutti. Segno di buona salute….il cosiddetto ecosistema batterico di un indio, si è calcolato, ospita due volte più specie di microrganismi rispetto al cittadino del nostro mondo industrializzato. (Sette| Latinos di Rocco Cotroneo, 01.05.2015)

Uruguay/ Il rischio “lista nera”. Per molti versi Paese modello in America latina – grazie a bassi indici  di corruzione e violenza – , l’Uruguay rischia di finire nella lista nera dei guardiani internazionali della finanza: ha una legislazione troppo labile sul riciclaggio di denaro…e insieme alle norme ferree sul segreto bancario, lo hanno fatto diventare un paradisio degli evasori (Sette| Latinos di Rocco Cotroneo, 01..05.2015)

Cuba/ I rettili rispediti a Fidel Castro. Dieci coccodrilli di origine cubana che vivevano in un acquario di Stoccolma sono stati rispediti sull’isola caraibica. Il coccodrillo cubano è considerato  una specie in estinzione e protetta in alcune aree dell’isola. (Sette| Latinos di Rocco Cotroneo, 01.05.2015)

Cuba/ Il giorno zero della moneta cubana. Oggi a Cuba circolano due monete, il peso e il peso convertibile. Ma il governo ha deciso di abolire la seconda. Nella speranza di favorire la crescita economica. (Patrick Symmes, Bloomberg Businessweek, Stati Uniti – pubblicato su Internazionale n.1100 -30 apr /7 mag 2015)

Americhe/Usa: La rivolta di Baltimora, la morte di un ragazzo nero ha scatenato le proteste dei cittadini contro la polizia. Accusata di abusi e discriminazioni (S. Gay Stolberg, The New York Times, Stati Uniti ) . La rabbia viene da lontano. Le autorità di Baltimora lanciano appelli alla calma. Chiedendo ai neri di rispettare un sistema che li ha sempre maltrattati (Ta Nehisi Coates, The Atlantic, Stati Uniti)- entrambi  pubblicati su Internazionale n.1100)

Honduras/ La strage degli attivisti ecologisti. Il Paese più pericoloso al mondo per i difensori dell’ambiente è l’Honduras, dove si è verificato il maggior numero di omicidi pro capite di attivisti tra il 2010 e il 2014 hanno perso la vita 101 persone. (Sette| Latinos di Rocco Cotroneo, 01.05.2015)

Argentina/ I poveri? Uno su 4. Ma lo Stato non li conta. Il governo di Buenos Aires non diffonde dati ufficiali sulla povertà in Argentina da due anni, ma contesta quelli calcolati autonomamente dagli economisti. (Sette| Latinos di Rocco Cotroneo, 01.05.2015)

Argentina/Bond argentini: Il fondo Marathon ha comprato più della metà dei Bonar24. Due broker argentini amici del ministro dell’Economia e dei suoi collaboratori hanno convinto un unico fondo d’investimento a investire 840 milioni di dollari sul nuovo Tango Bond. In tutto, ne sono stati venduti 1 miliardo 450 milioni al 9%, che ora si espongono a un embargo simile a quello che mantiene bloccate le cedole delle altre obbligazioni di Buenos Aires.(Pangeanews.net, Mauro Sabatini, 4 maggio 2015)

Escribe tu comentario!